EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

La leggenda delle campane di Natale e altre storie

La leggende della campane di Natale. Una bellissima storia natalizia per i nostri bambini.

La leggenda delle campane di Natale

La leggenda racconta che la notte di Natale, un bambino non vedente stesse sull’uscio di casa. Il piccolo sentiva un grande trambusto e così chiese ad un passante cosa stesse accadendo. Seppe allora che Gesù bambino era nato e che tutti stavano andando a salutarlo. Il bimbo allora si rivolse a qualche amico, per chiedere di accompagnarlo fino alla stalla dove era nato il Salvatore. Nessuno lo volle accontentare e, ben presto, si ritrovò completamente solo. Il piccolo si mise a piangere ma, ad un certo punto, udì chiaramente il suono di una campana. Pensò che forse sarebbe riuscito ad arrivare fino a Gesù.

 Decise di seguire i rintocchi e velocemente si ritrovò vicino alla mangiatoia dove il Divin bambino era nato. Ecco perché a Natale le campane suonano a festa. Inoltre, è consuetudine usare delle campane per decorare l’albero e la casa. Invece, quelle di cioccolato si regalano ai bambini e si consumano durante i giorni di festa.

Le ghirlande natalizie, il racconto

Un altro bellissimo racconto per il mio bambino è quello delle ghirlande natalizie. Poco prima di Natale, in una casa si era iniziato ad addobbare l’albero e a pulire tutte le stanze.

Il trambusto costrinse i ragni che abitavano in quel luogo a rifugiarsi in soffitta. Durante la notte, gli insetti tornarono in salotto e videro un bellissimo albero decorato con tante palline colorate. Presi dallo stupore i ragni iniziarono a salire fra i rami dell’albero lasciando delle ragnatele. In poco tempo, l’albero si era ricoperto di fili che formavano delle strane decorazioni.

 Quando Gesù arrivò a benedire quella casa le ragnatele immediatamente si trasformarono in bellissime ghirlande. Da quel momento in poi è tradizione addobbare l’albero di Natale con delle ghirlande.