EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Le smagliature in gravidanza, prevenirle e trattarle

Le smagliature in gravidanza sono piuttosto frequenti. Per prevenire la formazione delle smagliature si possono applicare oli naturali e creme.

Le smagliature in gravidanza
Durante la dolce attesa è possibile che in alcune zone del corpo compaiano delle striature rosse. Sono le smagliature che, solitamente, si concentrano sul seno e sul pancione. Non di rado si formano anche sulle cosce e sui glutei.
La loro formazione è dovuta ai cambiamenti ormonali che si verificano in gestazione ma anche all’aumento del volume del seno e del ventre. Col passare del tempo il loro colore passa dal rosso scuro al bianco perlaceo.
Per molte donne le prime smagliature si formano durante l’adolescenza quando il quadro ormonale si modifica così come l’aspetto fisico. Altre volte sono dovute all’uso di alcuni farmaci, alla perdita di peso o a motivi di natura genetica.

Le smagliature, prevenirle e trattarle
Per ridurre la possibilità che si formino è essenziale idratare e nutrire la pelle. L’olio di mandorle, il burro di cocco o l’olio di oliva sono ottimi perché idratano in profondità e mantengono la pelle tonica. In commercio si trovano tante creme che aiutano a prevenire le smagliature e regalano una cute morbida e giovane.
E’ bene applicare i prodotti con movimenti lenti e circolari e con costanza. Inoltre, bisogna rispettare le indicazioni riportate in etichetta.
In caso di creme è sempre opportuno chiedere il parere del ginecologo perché alcuni ingredienti potrebbero risultare pericolosi per il feto. La bellezza della pelle dipende anche dall’alimentazione seguita. E’ consigliabile consumare frutta secca e fresca, olio extra vergine d’oliva ed agrumi che apportano vitamina C.
Se le smagliature sono già presenti è opportuno rivolgersi ad un dermatologo che in base al loro colore e ad altre caratteristiche potrà suggerire il trattamento più adeguato. Fra i tanti trattamenti disponibili c’è anche il laser e la biodermogenesi.