EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Datteri per eliminare lo zucchero: come fare?

 

La diffusione capillare dello zucchero ed il suo eccessivo consumo hanno portato allo sviluppo di malattie croniche e degenerative come il diabete, malattie cardiovascolari e obesità. Molti sono quindi i rischi che porta con sé lo zucchero, ma può essere bandito dalla nostra dieta.

Un dolce assassino: lo zucchero raffinato

Lo zucchero è usato da molto tempo come dolcificante, per la preparazione dei dolci e per rendere più gustose le bevande amare. La sua composizione? Il 99,8 % è saccarosio e 100 grammi forniscono 392 calorie, più dell’emmental.

Assumere zuccheri significa assumere zuccheri semplici e questo fa alzare velocemente i livelli di glucosio nel sangue, la famosa glicemia. Il corpo reagisce facendo intervenire l’insulina, un ormone che abbassa la concentrazione di glucosio nel sangue e lo fa penetrare nelle cellule. Dei livelli alti di glicemia hanno conseguenze disastrose per il nostro organismo: predispongono allo sviluppo del diabete di tipo 2.

L’insulina stimola inoltre la produzione di grassi saturi e favorisce l’accumulo di grassi nel tessuto adiposo. Questo, lentamente, porta all’obesità.

Ma non finiscono certo qui gli effetti negativi dello zucchero raffinato. Esso, per essere digerito e assimilato, ruba al nostro corpo alcuni sali minerali diminuendo la presenza di calcio nei denti e nelle ossa. È chiaro che da qui all’osteoporosi il passo è breve.

Sappi, però, che non tutti gli zuccheri che madre natura fornisce sono così dannosi, approfondisci qui quali sono quelli che fanno bene.

Il troppo consumo di zucchero comporta l’acidificazione all’interno del corpo, e questo comporta: la comparsa di carie, la produzione di gas intestinali e l’alterazione di flora batterica che abbassa le difese immunitarie.

L’abuso di zucchero raffinato è stato correlato a problemi cutanei (infiammazioni ed acne), allo sviluppo di malattie mentali (depressione e schizofrenia), ad ansia e cambi repentini dell’umore, ed è fortemente sconsigliato a quelle persone che soffrono di disturbi della memoria e dell’apprendimento.

A questo punto ti sarai già fermato a valutare l’uso del fruttosio. Sappi che quello industriale è trasformato dal fegato in trigliceridi che fanno diminuire il colesterolo buono. Quale è la conseguenza? Malattie cardiovascolari.

Datteri: una valida fonte di zuccheri sani

Sostituire lo zucchero raffinato è la prima cosa da fare per avere un’alimentazione sana. Esistono infatti una serie di alternative che non distruggono il nostro organismo, anche se non sono così dolci come lo zucchero raffinato.

Del resto, meglio un sapore meno dolce di una sostanza dolce da morire, nel vero senso della parola.

Un dolcificante poco conosciuto è il dattero (e il suo sciroppo). La sua consistenza è densa ed il colore è bruno, perfetto quindi per realizzare dolci o caramelle, ma anche da sgranocchiare da soli come se fossero dei veri e propri dolciumi.

Questo frutto dei paesi desertici è gustoso, fornisce energia ed ha un alto potere dolcificante. Il suo lato positivo è che, per usarlo nelle ricette, dovrai usare solo 1/3 rispetto allo zucchero bianco.

Per fare degli esempi più pratici, basti pensare che i datteri, se messi in ammollo e frullati, vengono usati per rendere dolci molti prodotti da forno come torte, biscotti e muffin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *