EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Carnevale, la leggenda e le tradizioni


Carnevale è un periodo di spensieratezza e divertimento che si protrae fino alla quaresima. L’origine del Carnevale sarebbe piuttosto antica e viene fatta risalire all’antica Roma.

Carnevale, la leggenda
Secondo una leggenda Carnevale era un sovrano ricco e amato dai suoi sudditi. Sempre pronto ad aiutare tutti era molto goloso ed era solito consumare pasti molto abbondanti. A causa della sua bontà, Carnevale perse tutta la sua autorità e dovette rinchiudersi a corte da solo.
Il re dimenticava la tristezza mangiando. Quando si rese conto di aver superato ogni limite chiese soccorso alla sorella, Quaresima promettendole in cambio il regno. Così il re trascorse tre giorni di abbuffate e divertimento. La sera del martedì grasso però morì e salì al potere Quaresima. Da allora in poi subito dopo Carnevale inizia la Quaresima, cioè i quaranta giorni di preparazione a Pasqua.

Carnevale, le tradizioni

I giorni più divertenti dell’anno si concludono martedì grasso. Oltre a balli e degustazioni, l’ultimo giorno si è soliti mettere al rogo il fantoccio di Carnevale.
Le origini dei festeggiamenti carnevaleschi si perdono nella notte dei tempi e si fanno risalire all’antica Roma. Qui, una volta all’anno, si sovvertiva l’ordine, si interrompevano le occupazioni quotidiane e si partecipava a banchetti e celebrazioni.
La parola Carnevale, di origine latina, significa “togliere la carne” perché il martedì grasso è seguito dal mercoledì delle ceneri. Inizia cioè la Quaresima, un periodo di purificazione durante il quale si mangia di magro.
Nel nostro Paese le tradizioni carnevalesche riguardano anche la cucina. La frittura è la principale protagonista di questa festa. Le frappe, le castagnole e le morbide graffe sono soltanto alcune delle delizie di questo periodo. Inoltre, è consuetudine consumare pietanze elaborate, condite e molto caloriche. Strutto, ciccioli e formaggi sono alcuni degli ingredienti che sono presenti sulle tavole carnevalesche.
Invece, fra i piatti salati rientrano le lasagne, le polpette ed i legumi cucinati con le parti povere del maiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *