EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Halloween le tradizioni spiegate al mio bambino

 

Il mio bambino è curioso di sapere quale siano le tradizioni e la storia di Halloween.
La festa di Halloween, che ricorre il 31 ottobre, è molto amata anche in Italia dove si organizzano feste a tema, merende e balli in maschera.

Halloween, la storia
Il mio bambino sa che Halloween è una festività molto antica di origine anglosassone e più precisamente irlandese. Per le popolazioni celtiche il 31 ottobre coincideva con il capodanno e con l’inizio dell’inverno. In questa data si salutava la bella stagione e, contemporaneamente, si compivano dei riti beneauguranti. L’obiettivo era placare ed ingraziare le divinità affinchè la stagione fredda non fosse eccessivamente lunga e dura. Si indossavano costumi e maschere per spaventare i morti ed evitare che potessero ritornare sulla terra.
Quando la Chiesa inizia la cristianizzazione di quelle terre si cerca di trasformare le antiche cerimonie in feste religiose. Così ad Halloween si affiancano le ricorrenze del primo e del due novembre. Nonostante tutto però le tradizioni celtiche non vengono del tutto rimosse e la tradizione viene esportata anche negli Usa. Infatti, nel corso del 1800 dall’Irlanda partono imponenti flussi migratori determinati da un lungo periodo di carestia. Questa festa si diffonde anche negli Usa dove col tempo prede parte del suo significato originario ed assumendo caratteristiche più frivole ed allegre.
Oggi Halloween è festeggiato in tutto il mondo da bambini ed adulti che si mascherano, ballano e mangiano piatti fantasiosi.

Halloween, le tradizioni

Il mio bambino è incuriosito dalla tradizioni di Halloween che sono molto caratteristiche e particolari. Il giorno di Halloween si indossano maschere e costumi ispirati al mondo dei morti e della fantasia. Pipistrelli, ragni, zombie, scheletri e mummie sono soltanto alcuni dei travestimenti più diffusi. Altrettanto in tema i vampiri, le streghe, i diavoli ed i gatti che, da sempre, sono animali associati al mistero.
La sera di Halloween i bambini si recano di casa in casa per chiedere dolcetti ed altre leccornie. Proprio da quest’antica usanza deriva la celebre frase “dolcetto o scherzetto”.
Un’altra tradizione del 31 ottobre è Jack O Lantern ossia la zucca intagliata. Per l’occasione si svuotano delle grandi zucche e poi si ricava una grande bocca, due occhi ed un naso. Al loro interno si sistema una candela che si accende già dai giorni precedenti.  La zucca intagliata si utilizza per spaventare gli spiriti e si può sistemare in giardino, vicino al portone di ingresso oppure dentro casa.
Il giorno di Halloween si consumano pietanze a base di zucca e tanti piatti dall’aspetto spaventoso realizzati, per esempio, con le barbabietole rosse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *